Powered by JoomlaGadgets

VISITE

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi100
mod_vvisit_counterQuesta settimana696
mod_vvisit_counterQuesto mese8186
mod_vvisit_counterIntero periodo465738

Sito della Prof.ssa Angelucci
Metamatematica

Che vuol dire Metamatematica?



PROVE INVALSI PDF

Iniziamo a vedere come sono fatte. Poi, semmai, parliamo del perché secondo me sono utili.

 
Prime riflessioni attorno allo studio della matematica PDF

Cominciamo dicendo che parlare di oggetti matematici non è facilespontaneo.

E’ necessario utilizzare il linguaggio corretto e questo presenta delle difficoltà. Ne parleremo presto.

E’ necessaria una grande precisione: non dimenticare dettagli essenziali né perdersi in parole inutili (come: praticamente, tipo, ecc).

Come fare? Innanzitutto bisogna associare delle immagini alle parole che diciamo (bisogna esser certi che le immagini che associamo alle parole siano corrette!). E questo è fondamentale per esser certi di aver capito bene ciò di cui si sta parlando.

Poi bisogna organizzare il discorso per raccontare quello che si è capito.

Per ricordare le cose da dire riguardo all’oggetto di cui devo parlare, può essere utile seguire la seguente scaletta di domande cui il nostro discorso deve dare risposta:

Perché è necessario introdurre quest'oggetto? - Cos’è? – Perché si chiama così? – Che significato ha? – Che proprietà ha? – Che ci si può fare?

Infine non c'è niente da fare: alcune frasi, dopo aver capito per bene i concetti cui si riferiscono, andranno imparate a memoria! E' l'unico modo per evitare di utilizzare una parola per un'altra...

Non provate ad imparare a memoria prima di aver capito: vi sgamo in un secondo!

 


Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, e non utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sui cookie consultare la pagina Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito.