Powered by JoomlaGadgets

VISITE

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi149
mod_vvisit_counterQuesta settimana1536
mod_vvisit_counterQuesto mese6139
mod_vvisit_counterIntero periodo409982

Sito della Prof.ssa Angelucci
 

Immagini e matematica

La tragedia della fisica PDF

La fisica è una delle materie che più mettono in crisi gli studenti delle superiori di secondo grado.

Sinora la questione è stata affrontata poco e male. Ma se è vero che da quest'anno la seconda prova di Liceo Scientifico, ad anni alterni, sarà di fisica, i nodi verranno dolorosamente al pettine.

L'articoletto allegato (tre pagine) è un piccolo contributo alla riflessione che dobbiamo fare tutti e assieme: insegnanti, studenti, dirigenti e genitori.

Come dicevo in un post precedente - e come credo fermamente - ne usciremo solo se remeremo tutti assieme. E nello stesso verso!!!

 
"I docenti italiani insegnano male" PDF

Mauro Moretti copre un ruolo di potere e di responsabilità.
Le parole di quest'uomo pesano, e tanto. Perciò sarebbe lecito sperare che, prima di parlare di qualcosa, sia sicuro di quello che dice; che sia ben informato.

 
Risposta ai genitori di Modena (e non solo) PDF

La scuola italiana è una scuola che si prende molte responsabilità. Anche troppe (sulla carta, almeno): la faccenda della custodia dei ragazzi, per esempio: quanto sarebbero più responsabilizzati LORO se sapessero di dover rispondere in prima persona di ogni loro azione o mancanza? Si guardi ai casi svizzero e svedese, per esempio...

 
"Non bocciate i nostri figli!" PDF

Nei giorni scorsi i genitori eletti nei consigli di circolo della Provincia di Modena (quindi non dei genitori qualsiasi, ma genitori che rappresentano la componente dei genitori nelle istituzioni scolastiche) hanno scritto una lettera indirizzata ai professori delle prime superiori di secondo grado della provincia.

Per ora mi limito a riportare le reazioni pubbliche di due colleghi: Galatea Vaglio e Vincenzo Brancatisano. Sono curiosa infatti di leggere innanzitutto le vostre posizioni a riguardo.

Fra qualche giorno vi dirò cosa pensano di questa faccenda altri colleghi. E cosa ne penso io.

 
Ai miei tempi... PDF

Avvertenza 1:  articolo ad alta densità di nostalgia (non apologetica, però).

Avvertenza 2: avrei voluto essere politicamente corretta e mettere sempre il doppio genere (maschile-femminile), ma il tutto diventava illeggibile. Quindi mi sono arresa alla consuetudine del maschile onnipervasivo (Serianni docet).

Ai miei tempi, se i tuoi genitori andavano a parlare dal Preside (l’attuale Dirigente Scolastico, chiamato in tutti i contesti ufficiosi ancora Preside) era perché vi erano stati convocati. E se venivano convocati voleva dire che l’avevi fatta proprio grossa.

 
Interviste inerenti l'INVALSI e altro PDF

Oggi, su Radio24, nella trasmissione "la versione di Oscar ed I Conti della Belva", al minuto 40, circa, si è parlato di scuola, e dal minuto 46.50 è stata chiesta la mia opinione su INVALSI e valutazione dei docenti (questioni indipendenti, sia chiaro). Potete trovare il podcast qui.

Oscar Giannino non ci va leggero, e spero di avergli tenuto testa adeguatamente.

Bisogna dargli il merito comunque, oltre di aver cercato di affermare propri convincimenti, ha fatto il suo dovere di giornalista e quindi informazione su questioni sulle quali si tende a fare caos o a creare il panico ma non si fa mai chiarezza.

L'altra intervista è su "Il Fatto quotidiano" di giovedì. Allegherò PDF pèrima possibile.

 
Riflessioni sulla risoluzione di problemi PDF

Una delle attività che mettono più in crisi gli studenti è la risoluzione di problemini.

Con questo termine mi riferisco ad esercizi che sono fatti di un testo (scritto in un italiano quasi sempre improbabile...) contenente dati e nel quale si chiede di determinare il valore di una tal cosa o la relazione tra due cose, insomma di rispondere a una richiesta.

 
«InizioPrec.12345678Succ.Fine»

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, e non utilizza cookie di profilazione. Per saperne di più sui cookie consultare la pagina Cookie Policy.

Accetto i cookie da questo sito.